HomeCryptoCryptocurrencies: the biggest pumps and dumps of 2021

Cryptocurrencies: the biggest pumps and dumps of 2021

Il 2021 è stato un anno caratterizzato da tanti pump and dump per le criptovalute. Ma quali sono le criptovalute che hanno performato meglio, e quali quelle che hanno performato peggio quest’anno? 

I Pump and Dump del 2021

Escludendo i token con volumi irrilevanti, tra quelle maggiori in assoluto i tre maggiori pump sono stati quelli di Shiba Inu, Gala e di Terra (LUNA). 

Shina Inu

Il token SHIB a fine 2020 aveva un prezzo di 0,000077 milionesimi di dollaro, mentre ora supera i 36 milionesimi. Si tratta di un incremento superiore al 45.000.000%, anche se a fine 2020 i volumi di scambio erano praticamente irrilevanti. 

Il vero boom c’è stato a partire dai primi di maggio, quando da 1,5 milionesimi è passato a 35,3 milionesimi nell’arco di tre giorni. 

Gala

Gala invece negli ultimi 12 mesi ha guadagnato il 177.000%, anche se il vero e proprio boom c’è stato solo a novembre, quando è passata da 0,084$ a 0,72$ quasi decuplicando il proprio valore in meno di due settimane. 

Terra (LUNA)

Tra le principali criptovalute però è stata Terra (LUNA) a far registrare l’incremento maggiore. Infatti rispetto ad un anno fa viaggia sul +18.000%, grazie a cui è entrata di diritto nella top 10 delle principali criptovalute al mondo per capitalizzazione di mercato, superando Polkadot e Dogecoin. 

A fine 2020 il prezzo era di circa 0,6$, salito a 22$ a marzo. La vera e propria impennata però c’è stata a partire da fine luglio, dato che è passata da 7$ ad oltre 90$ nel giro di pochi mesi. 

crypto pump dump
Terra (LUNA) è stata tra le migliori crypto del 2021

Le migliori e le peggiori criptovalute del 2021

Tra le principali criptovalute o token anche Polygon (MATIC), Axie Infinity (AXS) e The Sandbox (SAND) hanno registrato guadagni annuali superiori al 10.000%. 

Tra le criptovalute che hanno perso di più ce ne sono molte che hanno volumi di scambio irrisori, e che hanno perso il 100% o il 99,9% del loro valore. 

L’unica però che vale la pena citare, visto che ha un volume di scambio non irrilevante, è Sun Token, che in un anno a perso il 99,7%. 

D’altronde esistono ormai più di 11.000 tra token e criptovalute, e di questi ne implodono in continuazione. 

Chi vince e chi perde tra le top crypto

Concentrandosi solamente sulle maggiori criptovalute, a dire il vero non ce n’è nessuna il cui valore attuale sia inferiore rispetto a quello di un anno fa. 

Bisogna scendere fino a Bitcoin SV (BSV) per trovare una criptovaluta in perdita negli ultimi 12 mesi, con un -23%. Anche NEM (-39%) e Celsius (-27%) chiudono l’anno in perdita. 

Conviene però citare anche alcune criptovalute che pur facendo registrare un guadagno, hanno ottenuto performance decisamente inferiori alla media, come ad esempio Litecoin (+24%) e Bitcoin Cash (+29%). 

Da notare che tra le prime 10 criptovalute con maggiore capitalizzazione di mercato è stata Bitcoin quella con il minor guadagno: +66%.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
Born in 1975, Marco has been the first to talk about Bitcoin on YouTube in Italy. He founded ilBitcoin.news and the Facebook group" Bitcoin Italia (open and without scam) ".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS